Azienda agricola Corte dei Sapori dei F.lli Bassi - CARNE E FORMAGGI

Share

Via Poderale Belfiore 14
44022 Volania di Comacchio - FE
338 4676550

icona mail

 

Le foto

 

I video

 

Le interviste

 

   

 

Il produttore Danilo e Matteo Bassi
L'azienda

Azienda dedita all'allevamento, lavorazione e vendita carni

Azienda storica a conduzione familiare

L'attività ha avuto inizio circa cinquant'anni fa, quando il nonno Francesco decise di dedicarsi all'agricoltura. Fin da ragazzo il figlio Luigi e i suoi fratelli hanno seguito il padre nel lavoro nei campi; le famiglie si sono poi divise nel tempo, man mano che i figli si sposavano. Luigi si è trasferito definitivamente a Volania 25 anni fa, cominciando a dedicarsi all'allevamento dei bovini. I figli Danilo e Matteo, hanno contribuito ad ingrandire e migliorare l'azienda; l'allevamento è pian piano aumentato con un maggior numero di capi, l'introduzione di suini e pecore, oltre a vari animali da cortile. I periodi però non erano sempre facili, il mercato dei bovini variava da un anno all'altro e molto spesso si incontravano commercianti poco affidabili; da qui la voglia di effettuare una svolta.
Nel 2010 Danilo e Matteo decidono di attivare il canale della vendita diretta, progettando una propria filiera agricola avviata grazie alla consulenza della Coldiretti. L'8 dicembre 2010 inaugurano il negozio e iniziano così una nuova catena agricola, che comincia e finisce tutta nei 40 ettari di proprietà: la catena parte dai campi, dove vengono prodotti con sistema integrato i foraggi utilizzati per il nutrimento degli animali; passa per l'allevamento dei capi, seguendo scrupolosamente le disposizioni regionali per il benessere animale; arriva infine alla lavorazione e alla vendita diretta delle carni. La macellazione è l'unica attività che viene eseguita esternamente, ed avviene presso il Salumificio Bovolenta, Ariano nel Polesine (RO). Oltre ad aumentare la produzione e puntare alla vendita diretta, Danilo e Matteo hanno ammodernato le strutture, installando un impianto fotovoltaico che soddisfa interamente il fabbisogno energetico dell'azienda e acquistando un tunnel per la connservazione del foraggio. Per questa conversione (lotta integrata, vendita diretta, fotovoltaico, tunnel) che testimonia la volontà di procedere in senso ecologico e sostenibile, vengono premiati nel 2012 con l'Oscar Green, un premio che la Coldiretti conferisce ogni anno all'impresa agricola più innovativa del territorio.
Dal 2012 hanno attivato anche la linea vacca-vitello, ottenendo un ciclo chiuso anche per l'allevamento: i vitellini nascono, vengono nutriti e allevati in azienda.

Gli appezzamenti

40 ettari

divisi tra allevamento, pascolo, terreni coltivati a cereali per il nutrimento degli animali, a ortaggi e ad asparagi

Le coltivazioni

Cereali per il nutrimento degli animali (mais, grano duro e tenero, soia, barbabietola, foraggio, erba medica)

Ortaggi per la vendita diretta (asparagi, melanzane, zucchine, cipolle, aglio, zucche, patate...)

I prodotti

Tagli carni di maiale
lombo con osso, lombo senz'osso, costine, pancetta, coppone, prosciutto con vari tipi di tagli (da stagionare, da griglia, da bistecche), ritagli vari per gli insaccati

Tagli carni manzo
lombata per fiorentine, filetto, dalla spalla i tagli per gli arrosti, dalla coscia il contro filetto, la noce, lo scanello...

Galline e agnelli
macellati sulla base delle richieste dei clienti

Formaggi (preparati con il latte dei loro animali, dal "Caseificio 2000" di Pasquesi Elia e Davide, Sant'Urbano PD)
formaggio di mucca, pecora, misto, ricotta

Controlli

La carne viene certificata dal macello di Ariano nel Polesine (RO) dai veterinari dell'USL che controllano gli animali appena arrivati e le loro carni appena macellati, rilasciando un documento di rintracciabilità delle carni all'azienda.

Una volta al mese i veterinari dell'USL fanno visita all'azienda per fare un controllo completo dei registri di stalla e del negozio.

La produzione (stima al 2011)

A SETTIMANA

- 3/3,5 maiali (tra carni e salami)
- 1 manzo nel periodo estivo, 2 manzi nel periodo invernale

NELL'ANNO

- 50 tra manzi e vitelli
- 160 maiali
- anche 20 galline da brodo a settimana nel periodo invernale, d'estate c'è più richiesta di polli piccoli da fare alla griglia
- anche 50 nel periodo di Pasqua, nel resto dell'anno qualche capo ma non si riesce a fare una media

L'attività nell'anno

PER LE COLTIVAZIONI

- OTTOBRE aratura del terreno per la semina del grano

- SETTEMBRE/OTTOBRE semina ortaggi invernali

- AUTUNNO/INVERNO raccolta ortaggi invernali (radicchi, finocchi, insalata, broccoli, cavoli, ecc.)

- APRILE inizio raccolta asparagi; preparazione della terra per la semina degli altri cereali; si comincia con lo sfalcio dell'erba medica

- ESTATE raccolta ortaggi estivi (cipolle, aglio, zucchine, melanzane, patate, zucche...)

L'attività giornaliera

Per l'allevamento

La mattina presto e la sera si procede con l'alimentazione degli animali, si preparano due diversi carri miscelatori (per le due linee di alimentazione) per i bovini, poi si procede con i suini e con gli alti animali.

Per il negozio

Mattina
Dalle 8 alle 9 preparazione del banco
Dalle 9 alle 12.30 vendita diretta/lavorazione carni (tagli, salami, salsicce, preparazione ordini per locali, agriturismi, ristoranti, gas)

Pomeriggio
Dalle 9 alle 12.30 vendita diretta/lavorazione carni (tagli, salami, salsicce, preparazione ordini per locali, agriturismi, ristoranti, gas)
Dalle 19 alle 20 risistemazione delle carni nella cella frigorifera

Consorzio o cooperativa di riferimento Coldiretti
Tipo di produzione

Produzione integrata

Si adegua ai Disciplinari di produzione integrata dell'Emilia - Romagna

Trattamenti

Foraggio nessuno

Mais l'appezzamento a mais è piuttosto esteso, quindi non è possibile estirpare le malerbe a mano; si attua quindi un trattamento con diserbante chimico a primavera, per l'impossibilità di controllare la crescita delle malerbe in un terreno così sabbioso. Altri trattamenti mirati sono svolti nell'anno, a seconda delle necessità.

Orto vengono effettuati trattamenti mirati contro gli insetti dannosi, le malerbe vengono tolte a mano.

 I capi d'allevamento

100 mucche fattrici, mucche fattrici e vitelli (razze: Meticcio, Limousine, Chevrolet, Romagnole, Maremmane e Sarde)

50/60 maiali (razze: incrocio Durok americano e danese)

50 pecore (razza bergamasca)

70 agnelli (il numero varia di anno in anno, dipende dalla proficità delle pecore)

30 capre

 I tipi d'allevamento

Per quanto riguarda i bovini fanno due tipi d'allevamento distinti:

Allevamento per l'ingrasso

Allevamento per la linea vacca - vitello

 Gli alimenti per gli animali

Bovini da ingrasso
mais insilato 10 kg., paglia 3 kg., soia 1 kg., farina di mais 3 kg., sali minerali 1 e 1/2 kg.
tutto autoptodotto tranne i sali minerali

Bovini da riproduzione
erba medica 8 kg., paglia 1 kg., soia 5 hg., sali minerali 5 hg., fieno a volontà
tutto autoptodotto tranne i sali minerali

Suini
nucleo chiamato Pig Feed (un nucleo da 100 kg. contiene 35 kg. di farina di mais, 37 kg. di crusca, 18 kg. di orzo, 3 kg. di sali minerali, 7 kg. di soia), ogni animale viene nutrito con questo composto in base al peso (la dose si aggira attorno al 3% del peso dell'animale)
tutto autoptodotto tranne i sali minerali

Capre e pecore
erbe medica 2 kg., fieno a volontà (nel periodo estivo mengiano libere nel pascolo)
tutto autoptodotto

Polli e galline
mais autoprodotto e mangimi specifici acquistati all'esterno

Il gruppo di lavoro

Matteo Bassi (proprietario, gestione dell'allevamento e dei terreni)

Danilo Bassi (proprietario, gestione del negozio e lavorazione carni)

Francesca Fogli (cognata, addetta alla preparazione carni e alla vendita diretta)

Marinella Mosca (mamma, addetta alla preparazione carni e alla vendita diretta)

Sara Bassi (sorella, addetta alla preparazione carni e alla vendita diretta)

Luigi Bassi (papà, gestione dell'allevamento, addetto alla preparazione e conservazione ortaggi)

Gli stabili

Abitazione

Struttura per stalla e ricovero animali

Zona pascolo recintata all'aperto

Magazzino per gli attrezzi e zona per la conservazione degli ortaggi

Laboratorio e negosio aziendale

I clienti

Privati

Ristoranti, Agriturismi, Locali

Mercati organizzati dalla Coldiretti

GAS

Punti di Campagna Amica

Il contesto territoriale

L'azienda si trova a pochi chilometri dalle "Oasi anse vallive" di Ostellato che sono ben attrezzate per varie attività quali il birdwatching. le passeggiate a piedi, in bicicletta e a cavallo, la pesca sportiva e la canoa. Le valli sono acilmente raggiungibili tramite una pista ciclabile che parte a poche decine di metri dalla Corte dei Sapori. Sempre nelle vicinanze, l'importante sito archeologico della Necropoli di Spina, risalente agli Etruschi; la città di Spina fiorì dal VI al III secolo a.C. e sopravvisse fino ai primi anni dopo Cristo. Gli scavi risalgono agli inizi del Novecento, quando i lavori di bonifica della zona portarono alla scoperta delle due necropoli (Valle Pega e Valle Trebba). Gli scavi archeologici hanno portato alla luce circa 4000 tombe, per la maggior parte inumazioni, e un'ingente quantità di suppellettili in parte conservate presso il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara.