cydia

Cydia pomonella (carpocapsa del pero), Cydia molesta (tignola orientale del pesco) e Cydia funebrana (tignola delle susine)  Si tratta di tre specie che determinano gravissimi danni alle colture.

La Cydia è uno degli insetti più dannosi per le Pomacee (meli, peri e cotogne); le sue larve danneggiano direttamente i frutti, provocando gravi perdite produttive, sia nella qualità che nella quantità. Le larve penetrano nei frutti in qualsiasi momento del loro accrescimento e maturazione scavando gallerie nella polpa. Queste gallerie sono dapprima superficiali, poi si affondano nella polpa fino ad arrivare nella zona centrale, dove sono posti i semi; le gallerie, in seguito all'attività trofica delle larve, si riempiono di rosure ed escrementi. Finito il suo sviluppo, la larva esce dal frutto scavando una galleria di uscita, e si incrisalida sugli organi legnosi; il foro di questa uscita è ben evidente, anche per la grande quantità di rosure e di escrementi che lo contornano.